Anki

Anki 2.0.26

Ricorda, giusto un attimo prima di dimenticare

Anki è un programma per aiutarsi nell'apprendimento e nella memorizzazione utilizzando la tecnica chiamata "Spaced Repetition". Bisogna tenere in conto però un notevole impegno Visualizza descrizione completa

PRO

  • Aiuta nella memorizzazione
  • Schede configurabili
  • Possibile la condivisione online

CONTRO

  • Alcune opzioni inizialmente complesse
  • Senza impegno e costanza non serve a molto
  • Traduzione italiana incompleta

Buono
-

Anki è un programma per aiutarsi nell'apprendimento e nella memorizzazione utilizzando la tecnica chiamata "Spaced Repetition". Bisogna tenere in conto però un notevole impegno

Forse non è famosissimo in Italia, ma lo "Spaced Repetition System" ha seguaci in tutto il mondo. È un sistema di studio che si basa sulla revisione del materiale a intervalli sempre maggiori. Ad esempio la prima revisione dopo un giorno, la seconda dopo quattro e così via. Questa tecnica dovrebbe favorire una memorizzazione più affidabile e duratura. Anki ti permette di creare delle schede di studio e di rivederle quando è il momento giusto.

Anki si adatta alle tue esigenze. Durante la revisione sei tu che valuti la facilità con cui ti sei ricordato di un argomento e, a seconda della tua valutazione il programma pianifica la revisione per una data più o meno vicina.

Anki richiede impegno: le schede devono essere compilate manualmente. Possono essere di tutti i tipi. Esistono alcuni modelli predefiniti, pensati per lo studio di lingue orientali, ma è possibile crearne di nuovi. il semplice editor di Anki supporta l'inserimento di formule matematiche LaTeX, di file audio e altro ancora. Devi anche considerare che lo "Spaced Repetition System" richiede studio e ripetizioni quotidiane per essere efficace.

— Opinioni utenti — su Anki

  • Marco Malatesta

    di Marco Malatesta

    "Non solo su Windows"

    Ciao. Dalla pagina dei download si apprende che i sistemi operativi Microsoft sono tutt'altro che i soli sui quali gi... Altri.

    commentato il 12 dicembre 2009